cucine componibili
06
Feb

Cucine componibili: Tutto quello che devi sapere

Cucine componibili: la personalizzazione firmata Snaidero

Dopo aver parlato dei top per cucine Snaidero, oggi parliamo delle cucine componibili.e

Molte persone considerano la cucina il centro della casa e pertanto cercano ispirazione e idee individuali non solamente dal punto di vista funzionale ma anche estetico. Le cucine componibili rappresentano la scelta ideale quando si vuole arredare la stanza in modo personalizzato e tale da sfruttare nel modo migliore possibile la metratura a disposizione.

Le cucine componibili firmate Snaidero offrono diverse soluzioni per soddisfare ogni esigenza estetica e funzionale: si passa dalle cucine lineari, disposte lungo un’unica parete, alle cucine angolari, che al contrario sfruttano due lati adiacenti della stanza; per non dimenticare le cucine con penisola, che aggiungono preziose superfici utili e volumi aggiuntivi per contenere oggetti e utensili.

Quali sono le principali tipologie di cucine componibili? Scopriamolo in questo articolo in cui vedremo le diverse linee personalizzate Snaidero e tutti i vantaggi che offrono.
La cucina dei tuo sogni la puoi trovare da Arredolinea, ti offriremo una soluzione personalizzata potendo scegliere tra le diverse collezioni dei migliori Brand, tra cui Snaidero Poliform e Valdesign.

Le cucine Modulari: Il triangolo di lavoro

cucine componibili

Una delle regole generali più importanti presenti nel mondo della progettazione di cucine, è quella del “TRIANGOLO DI LAVORO“.

Il triangolo di lavoro è la base su cui verte l’organizzazione della disposizione dei mobili in cucina. In questo spazio, infatti, si svolgono le tre attività principali:

  • Preparazione dei cibi
  • Lavaggio delle stoviglie
  • Cottura delle pietanze

È importante, in cucina, avere tutto a portata di mano e potersi muoversi liberamente e comodamente senza affaticarsi . La regola base della progettazione di cucine componibili è quindi quella di unire l’area in cui si conservano i cibi (dispensa, frigorifero), la zona lavaggio (lavello o lavastoviglie) ed il piano cottura.

In una disposizione ottimale della cucina le tre zone devono essere intervallate da piani di lavoro. La distanza ideale tra ogni area di lavoro sarebbe di circa 90 cm.

Distanze eccessive causano una dispersione di energie, poiché costringono a continui movimenti da un capo all’altro della cucina.
Viceversa, con un minore spazi, si lavorerebbe in modo scomodo e impacciato.

Cucine componibili: Le cucine in linea

La configurazione lineare è’ la soluzione più compatta nella disposizione dei vari elementi della cucina (lavandini, elettrodomestici, piani di lavoro, contenitori, ecc.) che vengono posizionati sulla stessa linea o sulla stessa parete.

Le tendenze relative alla suddivisione degli spazi negli appartamenti moderni hanno fatto si che questo tipo di configurazione diventasse molto diffuso: le case di oggi, infatti, hanno ambienti piccoli, oppure grandi ma condivisi.  

Il consiglio è quella di adottarla soprattutto se hai un ambiente stretto e lungo. La sua dimensione, però, deve contenersi entro certi limiti, altrimenti si rischia di realizzare ambienti sproporzionati che poi possono risultare poco funzionali. Cucine componibili: Le cucine angolari

Cucine componibili: Le cucine angolari

cucine componibili

Nella scelta della progettazione delle cucine, la scelta della disposizione ad angolo è una delle più funzionali dal punto di vista del rapporto della distanza fra frigorifero, lavello e piano di cottura.

Con le cucine Angolari Snaidero puoi infatti creare tra questi elementi un triangolo ideale, all’interno del quale una persona si può spostare agevolmente avendo sempre tutto a portata di mano.

Nel caso di una cucina ad angolo piccola: l’esigenza principale è l’ottimizzazione degli spazi. Suggeriamo di evitare la progettazione di spazi troppo chiusi e “pieni” optando invece per l’alternanza di soluzioni di contenimento  con soluzioni a giorno. 

Nel caso di una cucina ad angolo grande: lo spazio a disposizione può essere impiegato per integrare tutti i moderni meccanismi estraibili e girevoli che consentono di offrire davvero un’ottima capacità di contenimento a condizioni di comfort notevoli.

Cucine componibili: Le cucine a penisola

cucine componibili

La configurazione della cucina con penisola è una soluzione su cui orientarsi quando si dispone di spazi open space: in questo caso rappresenta la soluzione ideale in quanto crea un’ideale separazione tra la cucina vera e propria e lo spazio living senza rendere necessari altri elementi divisori.

Le cucine con penisola firmate Snaidero permettono di scegliere tra una configurazione a “L” o a “C” che crea una specie di golfo in cui, eventualmente racchiudere la zona pranzo con tavole e sedie.

Per realizzare una cucina con penisola è necessario disporre di un discreto spazio di manovra: indicativamente una penisola dovrebbe essere lunga almeno tra i 180 e i 190 cm e profonda almeno 70 cm. Con dimensioni inferiori il rischio è di progettare una cucina poco funzionale nella quale muoversi e lavorare.

Hai chiarito le tue idee riguardo le cucine componibili?
Le cucine componibili firmate Snaidero ti permetteranno di Ottimizzare lo spazio sia in grandi ambienti, ma soprattutto nel caso di un monolocale con ambiente domestico e living condiviso.

Arredolinea offre le migliori cucine di design dei brand Poliform, Snaidero e Valdesign. I nostri consulenti interior designer ti aiuteranno a prendere la decisione migliore combinando bellezza e efficienza, soddisfacendo le tue esigenze.

Fonte articolo: Snaidero Cucine